Che cos'è un gimbal? Differenze tra un gimbal 2 assi e 3 assi

Che cos'è un gimbal? Differenze tra un gimbal 2 assi e 3 assi

13534

Se vi siete sempre chiesti che differenza ci sia tra un gimbal a 3 assi ed uno a 2 assi, o addirittura a cosa diavolo serva un gimbal, beh questo video vi farà capire tutto in pochi minuti... https://www.youtube.com/watch?v=nwIGXOj9Soc

Alle immagini del video affianchiamo una nostra NOTA ESPLICATIVA:
- un GIMBAL (termine inglese - pronuncia ghimbəl / jimbəl, sono ammesse entrambe le forme) è un giunto cardanico (o un sistema di giunti) che permette la stabilizzazione di un oggetto (nel nostro caso una camera agganciata ad un multirotore) su uno o più assi;
- in una configurazione senza GIMBAL la camera è agganciata in maniera solidale al corpo del drone, e ne segue quindi tutti i movimenti e le oscillazioni, a discapito ovviamente della stabilità delle immagini. Questa configurazione risulta preferibile nel caso di pilotaggio in prima persona (FPV, first person view), in quanto permette di avere feedback visivo diretto ed immediato delle manovre effettuate;
- un GIMBAL a 2 ASSI stabilizza la camera e annulla, entro certi limiti, il "rumore" sugli assi X e Y, compensa cioè, limitatamente a questi 2 assi, sia le oscillazioni indesiderate dovute per esempio alle turbolenze e al vento, sia le rotazioni che si generano naturalmente durante gli spostamenti destra-sinistra e avanti-dietro del drone, e cioè, rispettivamente, il roll ("rollio" -> rotazione sull'asse X) e il pitch ("beccheggio" -> rotazione sull'asse Y): per dirla in parole povere, nei nostri video l'orizzonte rimarrà sempre "in bolla" e alla stessa altezza, ma l'inquadratura sarà invece libera di "ballare" a destra e a sinistra;
- un GIMBAL a 3 ASSI invece ha la capacità di stabilizzare la camera su tutti e 3 gli assi (X, Y, Z): ciò vuol dire che, oltre ad evitare (come un gimbal a 2 assi) che i movimenti di roll e pitch si trasferiscano alla camera, è capace anche di compensare le oscillazioni indesiderate sul terzo asse e di addolcire i movimenti della camera (in particolare gli "attacchi" e gli "stacchi") durante le rotazioni del drone sull'asse Z (yaw - "imbardata");
- spesso in un gimbal, alla semplice funzione di stabilizzazione dell'immagine, sono affiancate funzioni di controllo remoto della rotazione della camera per mezzo di motori (in generale risulta controllabile il "tilt" della camera, cioè la rotazione su/giù attorno all'asse Y, ma su alcuni modelli è presente anche la possibilità di agire sul "pan", cioè la rotazione attorno all'asse Z).

Speriamo davvero che adesso vi sia tutto un po' più chiaro!

Commenti (0)

Nessun commento
Devi essere registrato per poter aggiungere commenti

Iscriviti alla Newsletter!

Registrati subito e riceverai via email un BUONO SCONTO del 2% da utilizzare sul tuo prossimo acquisto! Iscriviti per ricevere offerte speciali e promozioni riservate!

NPE 2017